Studio legale Avvocato Paolo Andreoli, cassazionista e divorzista-divorcelawer in Modena

Paolo Andreoli nasce a Modena il 25/02/1957. Dopo essersi diplomato al Liceo Scientifico Tassoni di Modena, intraprende gli studi giuridici presso la Facoltà di Giurisprudenza dell'Università di Modena, laureandosi nel 1980 a pieni voti a 23 anni, per poi dedicarsi alla professione libera di avvocato civilista.

Nel 1986 fonda lo Studio Legale Andreoli (v. pagina Studio Legale), Studio di diritto civile, concependo, con senso innovativo, l'attività come impresa e come organizzazione perfetta, volta a dare al Cliente un servizio che vada oltre la mera consulenza o patrocinio legale, mettendo la propria opera ed esperienza a sostegno ed aiuto degli altri, particolarmente nel campo del diritto di famiglia (separazioni, divorzi) sostenendo con vigore la necessità di cambiare talune leggi vigenti, affinché siano riconosciuti pari diritti anche ai padri separati nei confronti dei figli minori.

Nel 1996 fonda un'associazione, no-profit, la Neurotrauma, di cui è Presidente, associazione che si occupa dei celebrolesi (da incidenti stradali o malattie), dimessi dall'Ospedale e che necessitano di assistenza domiciliare e/o presso strutture private per seguire cure o terapie e quindi per offrire loro un sostegno morale e materiale (v. pagina Neurotrauma Onlus).

Nel 1999, dopo aver partecipato alle elezioni comunali come candidato capolista in S.O.S. Italia-Liberal Sgarbi, fonda l'U.N.I. (Unione Nazionalisti Italiani), dapprima nato come movimento culturale e di idee, per poi divenire anche movimento politico, di cui assume la carica di Presidente e Segretario Nazionale. In tale veste conduce una serie di battaglie contro le immagini violente trasmesse dalle reti televisive, anche da quelle pubbliche, contro la violenza in generale ed a favore di una giustizia più giusta, contro tutte le forme di inquinamento, la globalizzazione eccessiva, per una minor pressione fiscale ed una maggior tutela della famiglia. Le idee politiche sono volte al sociale e spiccatamente moderne per ottenere il benessere materiale, ma anche e soprattutto morale, dei cittadini.

Nel 2004 partecipa alle elezioni amministrative come candidato sindaco di Modena nella lista Patto Civico. Nel novembre 2004 diviene presidente regionale e provinciale di CO.DI.CI., associazione che si occupa della tutela dei cittadini per ogni tipo di problema. Sempre nel novembre 2004 assume la vicepresidenza del neo costituito istituto di scienze politiche George Harrington, ente che ha lo scopo di formare ad una sana e morale politica dia i cittadini, che gli appartenenti alle istituzioni.

Nel 2005 fonda l'A.S. e A., associazione di sicurezza e assistenza che opera nel campo della protezione civile (v. pagina A.S. e A.).

Appassionato di musica, collezionista di monete, amante della natura, del tracking e della fotografia, la sua vera passione è quella però di scrivere, sia sui quotidiani, che come autore di svariati testi. Sotto il primo aspetto, diviene collaboratore di varie testate giornalistiche, tra cui il Corriere di Roma, Cimento, Nostro Tempo e il Resto del Carlino. Per quanto concerne il profilo delle opere, numerosi sono ad oggi i testi pubblicati, sia in campo giuridico, che letterario, toccando anche temi religiosi; il settore che però predilige rimane quello della poesia (v. pagina Pubblicazioni).

Numerosi sono anche i riconoscimenti e gli attestati ricevuti per il suo impegno letterario, sociale e politico: il diploma e medaglia d'oro al merito del lavoro ricevuti dalla A.N.I.O.C., il diploma di Benemerenza Culturale, conseguito presso il Centro Letterario del Lazio di Roma, il premio scrittura e narrativa città di Mede (Pavia) e la qualifica socio onorario città di Roma, rilasciata dall'allora sindaco Francesco Rutelli.

Si potrebbe concludere e riassumere il suo profilo come di un combattente, contro ogni forma di ingiustizia, impiegando però non armi violente ma quelle della parola, dello scritto, del dialogo e del sorriso, ma sempre con ferma e tenace determinazione.

La famiglia Andreoli, le cui origini si perdono nei secoli e sono da ricercare nella bassa modenese (in particolare a Cavezzo) - mentre da parte della madre (e precisamente della bisnonna materna) le origini sono bolognesi (la trisnonna materna aveva anche titolo nobiliare) - possiede antiche botti di aceto balsamico. Ogni anno vengono prodotti piccoli quantitativi di aceto, vecchio di 25 anni, che possono essere acquistate in bottigliette di 40cc (pari a circa 60 gr.) al prezzo di € 55,00. Le richieste possono essere inoltrate per posta, via fax, o via e-mail, in ogni caso previo pagamento del prezzo sul c.c.p. n. 11624418 ed inviando copia del bollettino di versamento (se con e-mail, richiamando gli estremi del pagamento).

paolo andreoli consulenza legale modena

Tag e categorie presenti in questa pagina web: paolo andreoli, consulenza legale, studio legale, avvocato, divorzio, cassazione, modena